Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook
'Il caso dell'infedele Klara' di Michal Viewegh
Un romanzo sull'amore e la gelosia

La gelosia è una malattia: ad esserne convinto è l’investigatore privato Denis Pravda, il protagonista di questo bellissimo romanzo dello scrittore ceco Michal Viewegh dal titolo “Il caso dell’infedele Klara”.
Di gelosia Denis si ciba, visto che si occupa soprattutto di storie di corna e tradimenti. Tanti anni di indagini, e forse qualche inciampo nel passato, l’hanno reso immune alla gelosia, portandolo a maturare una singolare concezione del rapporto amoroso che gli permette, ad esempio, di passare sopra le storie extraconiugali della sua seconda moglie Rut.
Tutto pur di vederla felice. Le vere vittime, secondo Denis, non sono i traditi ma, al contrario, i traditori, costretti a tradire nell’illusione di comprarsi un attimo di felicità.
“Sono felice se tu sei felice” ripete a Rut guardandola prepararsi per una serata romantica col suo amante. Questa filosofia di vita lo fa sembrare agli occhi di noi comuni mortali – disposti a degradarci in nome della possessività, seguaci di una confortevole e conformista monogamia - come avvolto da un’aura di perfezione.
E nello stesso tempo ci mostra il lato più perverso di questo sentimento costantemente prossimo alla patologia, e cioè la sua capacità di spingere alla menzogna. Non importa se siano vere menzogne (ossimoro che intende menzogne con dolo) o menzogne di comodo. Ciò che importa è che tutti mentono, secondo Denis (che di cognome fa Pravda, in ceco “verità”), ancor più coloro impiastricciati in un rapporto di coppia che poggia sulla gelosia.
E’ quest’aspetto che svilisce l’amore e lo rende imperfetto. La gelosia è un parassita che inocula il veleno e che può diventare talmente forte da emanciparsi, sopravvivendo all’amore, arrivando a vivere di vita propria.
Denis, esperto di uomini e di corna, sa come riconoscere una menzogna. Quando si presenta nel suo studio lo scrittore Norbert Cerny subito lo smaschera: le domande che pone all’investigatore non hanno nulla a che vedere col romanzo a cui sta lavorando. Il maestro è tormentato dal mostro dagli occhi verdi, anzi, lo è anche più degli altri, visto che la sua compagna, Klara, risponde alla descrizione della perfetta traditrice: bella, venti anni meno di lui, Norbert sospetta che lo tradisca col suo tutore.
Si instaurerà tra i due, tra l’investigatore ed il suo cliente, un rapporto che assomiglia a quello tra medico e paziente: Denis proteggerà Norbert dalla verità in grado di arrecargli dolore e tenterà di guarirlo da questo male che lo divora, come se lui, dall’osservatorio privilegiato della sua sanità, rivedesse il se stesso malato di un tempo.
La vicenda - narrata in prima persona dall’investigatore - ha un risvolto curioso che non intendo svelare. Dico solo che Viewegh ci immerge in una fitta trama di eventi, generati e sovente complicati dalle bugie e dalle mezze verità, condendo il tutto con citazioni, interessanti elucubrazioni sull’amore e sulla gelosia e sagaci soluzioni narrative.
Il libro ha liberamente (molto) ispirato l’omonimo film di Roberto Faenza, con Claudio Santamaria e Laura Chiatti. Lo scrittore ceco è diventato un musicista italiano; Klara, la studentessa di cinese una studentessa italiana di arte, per di più sua coetanea; il finale, tutto letterario, è stato mutato.
Viene naturale chiedersi: come speravano di mantenere lo spirito del romanzo alterando elementi così essenziali della trama?

Stefano Crupi

19/03/2010
 
 
Tag Clouds :

Michal Viewegh

,

Il caso dell'infedele Klara

 
   LIBRI
- 'LA MENZOGNA DEL CINEMA' DI TORNATORE  
- "L'UMILTÀ DEL MALE" DI FRANCO CASSANO  
- "MODERATISMO E RIVOLUZIONE" DI ANDREA MICOCCI  
- "LA LETTERATURA NAZISTA IN AMERICA" DI ROBERTO BOLANO  
- 'SENZA TACCHI' DI FRANCESCA LANCINI  
- 'TENGO FAMIGLIA- L’ITALIA DEI PARENTI' DI CARLO PUCA  
- "MISSION TO MARX" DI LUCA BOTTURA  
- 'IL MESTIERE DELL'ATTORE' DI NINNI BRUSCHETTA  
- "LA STORIA DELLA BRUTTEZZA" DI UMBERTO ECO  
- 'ECCIDI NAZISTI' DI GIOVANNI BORRELLI  
- "L'ECONOMIA GIUSTA" DI EDMONDO BERSELLI  
- "MOLTI MATRIMONI" DI SHERWOOD ANDERSON  
- 'LE VALCHIRIE' DI PAOLO COELHO  
- "IN VIAGGIO CON ERODOTO" DI RYSZARD KAPUSCINSKI  
- UN'ESTATE DI LIBRI: 'GESÙ, IL BUDDHA E LA LEGGE DELLA VITA' DI LAURA JOUAKIM  
- UN'ESTATE DI LIBRI: 'PIOGGIA DI GIUGNO' DI JABBOUR DOUAIHY  
- UN'ESTATE DI LIBRI: 'TARICONE. LA VITA CHE DESIDERI'  
- UN'ESTATE DI LIBRI: 'ACQUA IN BOCCA' DI CAMILLERI E LUCARELLI  
- 'LE MALE VITE' DI ALESSANDRO LEOGRANDE  
- 'RITORNO NEI PRATI DI AVIGLIANO' DI FILOMENA BARATTO  
- ‘BERTOLDO, UN VICHINGO A ROMA’ DI ILENIA MALAGUTI  
- 'TERRONI' DI PINO APRILE  
- 'GOODBYE PRODI' DI ALICE OXMAN  
- "EROI DI CARTA" DI ALESSANDRO DAL LAGO  
- 'GUERRIERO DELLA LUCE. VITA DI PAULO COELHO' DI MORAIS  
- 'IL GIOVANE STALIN' DI SIMON MONTEFIORE  
- 'IL RE DEL'ULTIMA SPIAGGIA' DI ALESSANDRO FABBRI  
- 'IL PARTO IN CASA - ISTRUZIONI PER L’USO' DI ELISABETTA MALVAGNA  
- "IL PALAZZO DELLA MEZZANOTTE" DI CARLOS RUIZ ZAFON  
- "IL ROMANZO E LA REALTÀ" DI ANGELO GUGLIELMI  
- 'IL GRANDE BISOGNO' DI ROSE GEORGE  
- 'QUESTO È IL PAESE CHE NON AMO' DI ANTONIO PASCALE  
- 'EUDEAMON' DI ERIKA MOAK  
- 'I FRATELLI MINORI' DI ENRICO PALANDRI  
- 'IL CASO DELL'INFEDELE KLARA' DI MICHAL VIEWEGH  
- 'SE NIENTE IMPORTA' DI SAFRAN FOER  
- 'FRAMMENTI D'INSIEME'DI ANNA DI NARDO  
- 'IL RICATTO' DI JOHN GRISHAM  
- 'CACCIA AL PERSONAGGIO' DI GRAHAM GREEN  
- 'IL CECCHINO E LA BAMBINA' DI FRANCO DI MARE  
- "SCIENZA E SENTIMENTO" DI ANTONIO PASCALE  
- 'LA VALLE DEL KAMASUTRA' DI TONINO GUERRA, A MARZO IN LIBRERIA  
- "L'ALTRO" DI RYSZARD KAPUSCINSKI  
- "CARILLON" DI DONATO CUTOLO  
- "A CIASCUNO IL SUO" DI LEONARDO SCIASCIA  
- "EMMAUS" DI ALESSANDRO BARICCO  
- "ENAKAPATA" DI VINCENZO E LUCA MORETTI  
- "ENAKAPATA", DI VINCENZO E LUCA MORETTI  
- "IL RESTO DI NIENTE" DI ENZO STRIANO  
- "DOMANI NELLA BATTAGLIA PENSA A ME" DI JAVIER MARIAS  
- "UN ANGELO IN PUNTA DI PIEDI" DI ELEONORA ABBAGNATO  
- "EFFETTI COLLATERALI" DI WOODY ALLEN  
- "LA CITTÀ DELLA GIOIA" DI DOMINIQUE LAPIERRE  
- "NOVECENTO" DI ALESSANDRO BARICCO  
- "TU, MIO" DI ERRI DE LUCA  
- “VERGOGNA” DI J.M. COETZEE  
- "ECONOMIA DELLA SAGGEZZA" DI FRANCESCO SICILIANO  
- "GUIDA ALLE MESSE" DI CAMILLO LANGONE  
- "SOTTO IL CULO DELLA RANA" DI TIBOR FISCHER  
- “LA SPARTIZIONE” DI PIERO CHIARA  
- “DINO CAMPANA. TENSIONI ESISTENZIALI E CONQUISTE D’ARTE” DI FRANCESCO MENSORIO  
- "TRISTE, SOLITARIO Y FINAL" DI OSVALDO SORIANO  
- IL LUNGO, IL CORTO E IL COMUNISTA GENTILE…  
- “LA CURVA DEL LATTE” DI NICO ORENGO  
- GALASSIA GUTENBERG FIERA DEI SUOI VENT’ANNI  
- “NOVE RACCONTI” DI J. D. SALINGER  
- “FALCONER” DI JOHN CHEEVER  
- “DEI MIEI SOSPIRI ESTREMI” DI LUIS BUNUEL  
- E’ IN LIBRERIA “SCHERZI DEL DESTINO”, OPERA PRIMA DEL GIORNALISTA GIUSEPPE MALLOZZI.  
- “THE METAPHYSICS OF CAPITALISM”, MARX ALLA RISCOSSA  
- “SPIDER” DI PATRICK MCGRATH  
- “TOKYO DECADENCE” DI RYU MURAKAMI  
- “LA TRILOGIA DI NEW YORK” DI PAUL AUSTER  
- “L’OCCHIO” DI VLADIMIR NABOKOV  
- “UNA COSA DIVERTENTE CHE NON FARÒ MAI PIÙ!” DI DAVID FOSTER WALLACE  
- LA VITA AGRA DI LUCIANO BIANCIARDI  
- “IL RESTO DI NIENTE” DI ENZO STRIANO  
- “IL CINEMA SECONDO HITCHCOCK” DI FRANCOIS TRUFFAUT  
- “LA POSSIBILITÀ DI UN’ISOLA” DI MICHEL HOUELLEBECQ  
- “SABATO” DI IAN MCEWAN  
 


 
 
 
Fai di Tutti in Piazza la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

Testata giornalistica senza finalità di lucro, realizzata su base esclusivamente volontaria e gratuita
e registrata presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) con num. 715 del 17/09/2008.
E-Mail: redazione@tuttiinpiazza.it


 
Credits: Puntocomunicazione