Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook
U.N.I.Vo.C. onlus, cene al buio ma non solo
Prima volta a Caserta per il progetto solidale dell’Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi: si mangerà nell'oscurità valorizzando tatto, gusto e udito

Caserta - L’Hotel del Sole in Piazza Mazzini ad Aversa e il Ristorante Le Colonne in Viale Douhet a Caserta saranno le location, rispettivamente nelle serate di martedì 3 novembre e mercoledì 4 novembre, per due cene a dir poco speciali. In entrambe le occasioni, infatti, i commensali prenderanno posto in una sala completamente al buio, e un'azione quasi automatica come il mangiare diventerà un'esperienza ricca di sensazioni assolutamente nuove.

Gli invitati dovranno avvalersi di sensi abitualmente poco utilizzati come il tatto – per individuare la disposizione delle posate – e l'odorato – al fine di poter distinguere, ad esempio, le varie bevande – per affrontare il buio non come un disagio, ma come una condizione per sperimentare un tipo di socializzazione del tutto diversa. Attraverso l’udito sarà poi possibile una continua interazione con gli stessi membri dell’associazione, che, accompagnando con la loro sensibilità il succedersi delle portate, garantiranno il buon esito delle due serate a luci spente.

Una curiosità: a far conoscere le “cene al buio” al grande pubblico televisivo ci ha pensato, l’anno scorso, Gerry Longo, partecipante non vedente del Grande Fratello 9, che ne ha organizzate più di una all’interno della “Casa” e continua a tenerle tuttora nella Capitale, perché sono “un modo di scoprire il buio come occasione per liberarsi dai condizionamenti delle apparenze”.

Tra le iniziative dell’U.n.i.v.o.C. (Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi), oltre alle “cene al buio”, c’è tanto altro. La sezione di Caserta offre, ad esempio, la possibilità di poter leggere libri, testi, riviste o, semplicemente, la posta e le bollette, grazie ai suoi volontari, disponibili anche per piccole incombenze domestiche, commissioni, passeggiate. Ultimamente, l’associazione ha organizzato delle mostre tattili e dei campi scuola per bambini e ragazzi minorati della vista.

Il loro sito si presenta ricchissimo di informazioni sul loro operato a Napoli e provincia, e contiene anche una sezione speciale con tutti i dettagli sulle cene tenutesi finora e il video di un servizio andato in onda su Rete4, all’interno della trasmissione “Liberitutti”. 

U.n.i.vo.C. Sezione di Caserta, Via Ferrarecce (Complesso Sole, Palazzo Selenia), Caserta (Ce) - tel. 0823/355762 e-mail univocce@univoc.org.

Angelo Ventriglia

31/10/2009
 
 
Tag Clouds :

UnivoC

,

cene al buio

,

non vedenti

 
   ASSOCIAZIONI D'IDEE
- LE ATTIVITÀ RICREATIVE DI ADISS ONLUS  
- I VOLONTARI DELL'AMAT "CORRONO ALL'AMORE"  
- U.N.I.VO.C. ONLUS, CENE AL BUIO MA NON SOLO  
- "FA RE MUSICA" A CASERTA  
- A ROMA IL PRIMO SALONE DELL'EDITORIA SOCIALE  
- UNA NUOVA REALTÀ NAPOLETANA PER GLI "EMERGENTI"  
- DELLA NERA, SINCERA SOLIDARIETÀ  
- QUANDO L'ANTIRACKET SI FA ASSOCIAZIONE  
- DA I PONTI DELL'ARTE UNA RISPOSTA ALLA CULTURA DI MASSA  
- A CASERTA UN POLO ONCO-EMATOLOGICO DI ECCELLENZA  
- FARE "ASSOCIAZIONI DI IDEE" SENZA FARE PROFIT  
 


 
 
 
Fai di Tutti in Piazza la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

Testata giornalistica senza finalità di lucro, realizzata su base esclusivamente volontaria e gratuita
e registrata presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) con num. 715 del 17/09/2008.
E-Mail: redazione@tuttiinpiazza.it


 
Credits: Puntocomunicazione